Stampa questa pagina

Norme per l'ottenimento della maturità

Scritto da
L'ottenimento del certificato di maturità alla fine del corso scolastico liceale sottostà ad un regolamento leggermente differente rispetto alle norme di promozione delle altri classi.
Le norme per il conseguimento della maturità sono determinate delle note che figurano sull'attestato e che quindi vanno a condizionare la promozione e la valutazione globale di uno studente. Inoltre vi sono materie prettamente di valenza cantonale, il Lavoro di Maturità e i risultati degli esami.

MATERIE CHE FIGURANO SULL'ATTESTATO DI MATURITÀ FEDERALE

    1. italiano,
    2. francese o tedesco,
    3. francese o tedesco o inglese o latino,
    4. matematica,
    5. biologia,
    6. chimica,
    7. fisica,
    8. storia,
    9. geografia,
    10. filosofia,
    11. arti,
    12. opzione specifica,
    13. opzione complementare,
    14. lavoro di maturità.
    Sono iscritte separatamente le note di:
    a) scienze sperimentali,
    b) scienze umane (comprensiva della nota di introduzione all’economia e al diritto),
    c) educazione fisica e sportiva,
    d) insegnamento religioso,
    e) corsi facoltativi

MATERIE D'ESAME

  1. italiano (scritto e orale)
  2.  L2 (scritto e orale)
  3. matematica (scritto e orale)
  4. opzione specifica (scritto e orale)
  5. scienze umane (scritto e orale, l'allievo sceglie tra storia, geografia e filosofia)

CONDIZIONI PER LA PROMOZIONE

Per ottenere l'attestato di maturità è necessario che nelle materie di maturità 1-14:

  • il doppio della somma dei punti che mancano per arrivare al 4 nelle note insufficienti sia al massimo uguale alla somma semplice dei punti che vanno oltre il 4 nelle altre note;
  • non figurino più di quattro note inferiori al 4.

ESEMPI DI COMPENSAZIONE DI NOTE INSUFFICIENTI

 

 

RIPETIZIONE DEGLI ESAMI

Il candidato che non ha ottenuto l'attestato di maturità ha il diritto di ripresentarsi agli esami solo dopo aver ripetuto l'ultimo anno come allievo regolare.

Non è permesso un terzo esame.

Il candidato non deve rifare il lavoro di maturità se questo era stato accettato e valutato nell'anno precedente.

Letto 182771 volte