Account
Please wait, authorizing ...
×

Piano di protezione COVID-19 In evidenza

Scritto da
 Il Liceo cantonale di Lugano 1 ha elaborato un «Piano di protezione COVID-19». 

Sulla base delle prescrizioni dell’Ordinanza sui provvedimenti per combattere l’epidemia di COVID-19 nella situazione particolare del 24 agosto 2020, il Liceo cantonale di Lugano 1 dispone il seguente piano di protezione (scaricabile in allegato).

  1. Disposizioni generali; norme d’igiene e misure di protezione di persone
  2. Piazzale e aree esterne
  3. Corridoi, atrii e scale
  4. Aule di lezione
  5. Aula magna
  6. Biblioteca
  7. Segreteria
  8. Mescita
  9. Ristorante scolastico
  10. Procedura in caso di messa in quarantena

 §§

1. Disposizioni generali, norme d’igiene e misure di protezione di persone

IN CASO DI SINTOMI

  • Ogni allievo, docente, membro del personale scolastico o addetto che presenta i sintomi sotto indicati deve rimanere a casa, mettersi in isolamento e contattare il proprio medico, che deciderà in merito all’esecuzione del test. In particolare: non frequentano la scuola allievi, docenti, membri del personale scolastico e addetti che presentano uno o più di questi sintomi: tosse1, mal di gola, respiro corto, dolore toracico, febbre, perdita improvvisa del senso dell’olfatto e/o del gusto, affaticamento generale severo.
    In caso di dubbio sulla valutazione dei sintomi si può contattare la hotline cantonale 0800 144 144 (tutti i giorni dalle 7 alle 22) o fare riferimento al proprio medico.

  • Allievi maggiorenni, docenti o membri del personale scolastico che manifestano sintomi a scuola devono essere isolati e invitati a rientrare a casa. Per il tragitto scuola-domicilio va indossata la mascherina. Nel caso di allievi minorenni che a scuola manifestano sintomi, la procedura prevede invece di accompagnare l’allievo in segreteria facendogli indossare una mascherina. Sarà collocato dal personale presente in un locale isolato e sarà assicurata una verifica regolare delle sue condizioni. I genitori o le persone di contatto saranno informarti della necessità che l’allievo rientri al più presto a casa; nel caso i genitori o le persone di contatto dovessero rifiutarsi di far rientrare a casa l’allievo, la direzione richiama le misure di protezione vigenti e la Direttiva concernente l’ammissione e l’esclusione dalla scuola in caso di malattie infettive del 19 dicembre 2019, art. 1 cpv. 2 e art. 3https://m3.ti.ch/CAN/RLeggi/public/index.php/raccolta-leggi/legge/num/695). Se il rifiuto dovesse persistere, la direzione potrà chiedere una consulenza telefonica al medico scolastico.

  • Di principio il distanziamento interpersonale di almeno 1.5 metri va garantito in ogni circostanza. Nel caso in cui non sia possibile rispettare tale misura negli spazi interni condivisi (corridoi, aula docenti, aule di riunione e di lavoro, stamperia, entrata e uscita da scuola, ecc.) – in particolar modo alla pausa del mattino o a mezzogiorno, quando nei corridoi, nell’atrio e sulle scale vi è la presenza contemporanea di molte persone – docenti, allievi, personale amministrativo e persone esterne sono tenute a portare la mascherina.

  • Sono consigliate le mascherine chirurgiche o in stoffa se certificate; riguardo ai tipi di mascherine, si rimanda alla panoramica elaborata dall’Ufficio federale della sanità pubblica https://www.bag.admin.ch/bag/it/home/krankheiten/ausbrueche-epidemien-pandemien/aktuelle- ausbrueche-epidemien/novel-cov/masken.html#-968639822.

USO DELLA MASCHERINA

  • Il primo giorno di scuola gli allievi ricevono 10 mascherine ciascuno; dopo tale fornitura, ogni allievo dovrà provvedere autonomamente ad essere fornito quotidianamente di almeno una mascherina.

  • L’utilizzo delle mascherine è facoltativo per il personale di pulizia impiegato fuori orario scolastico e che può rispettare il distanziamento di 1.5 metri.

MISURE DI IGIENE

  • Allievi, docenti e membri del personale scolastico si impegnano a usare la mascherina correttamente; a tal riguardo sono date utili indicazioni nel seguente video elaborato dall’Ufficio federale della sanità pubblica: https://www.youtube.com/watch?v=w68fHd7ouNU.

  • Allievi, docenti e membri del personale scolastico seguono le stesse misure di igiene personale. Una postazione per l’igiene delle mani (disinfettante) è disponibile nelle aule dove non sono collocati i lavandini, in biblioteca e in segreteria.

  • È necessario lavare regolarmente le mani con acqua e sapone. Quando nelle aule non sono presenti lavandini, si devono utilizzare i disinfettanti per le mani. È raccomandato di essere provvisti di un disinfettante personale.

  • Va evitato ogni contatto fisico (strette di mano, abbracci, baci, ecc.). Si raccomanda inoltre di non portare le mani al naso o alla bocca finché non sia stato possibile lavarle o disinfettarle, se si sono manipolati oggetti o materiali condivisi con altre persone.

  • È da evitare scambio di cibi e di bevande.

  • Vi è l’obbligo di usare un fazzoletto o il gomito nel caso di necessità di tossire o di starnutire; i fazzoletti vanno poi eliminati, le mani immediatamente lavate o disinfettate.

  • L’uso preventivo dei guanti a scuola non è raccomandato, se non come di consueto per i lavori di pulizia o le attività in cucina. Indossarli in particolare non solleva dal dover rispettare le altre norme di igiene quali il lavaggio delle mani, il non toccarsi il viso, lo starnutire nel gomito. Essi danno una falsa sensazione di barriera e rischiano di ridurre l’igiene delle mani, che rimane una misura di prevenzione primaria. Indossarli e toglierli in modo errato aumenta la possibilità di contaminazione. Inoltre, va considerato che essi possono essere all’origine di allergie, eczemi e macerazioni.

PRESENZA DI OSPITI, VISITATORI, FORNITORI E FRUITORI OCCASIONALI

  • La presenza in sede di ospiti, visitatori, fornitori e fruitori occasionali dell’istituto scolastico va limitata per quanto possibile. Essi devono entrare dall’accesso principale dove è disponibile del disinfettante e devono indossare la mascherina. Se non dispongono di una mascherina e devono imperativamente entrare, devono lasciare i propri dati di contatto sull’apposito foglio di registrazione giornaliero, gestito dalla portineria. Un cartello informativo è apposto vicino al foglio di registrazione giornaliero.

PROTEZIONE DELLA PRIVACY

  • In nessun caso possono essere divulgate a terzi informazioni inerenti allo stato di salute di allievi, docenti o membri del personale scolastico, anche in forma anonima, senza l’esplicito consenso della persona positiva o in quarantena o del suo rappresentante legale, in particolare se si tratta di voci non verificate che provengono da terze persone. La direzione di istituto tiene traccia delle segnalazioni volontarie di positività o di quarantena ricevute dalle famiglie, docenti o altro personale scolastico, mettendole a disposizione dell’Ufficio del medico cantonale su richiesta.

2. Piazzale e aree esterne

  • Si fa appello alla responsabilità individuale per rispettare il distanziamento di almeno 1.5 metri. Se questo non è possibile è necessario indossare la mascherina.

  • Lo stazionamento di gruppi va di norma evitato. In ogni caso non è consentito l’assembramento di più di 30 persone.

  • Vanno rispettate le disposizioni concernenti l’accesso e l’uscita dall’edifico scolastico; in particolare la distanza interpersonale va mantenuta anche in queste circostanze.

3. Corridoi, atrii e scale

  • Il flusso di persone circola in modo ordinato consentendo la maggior distanza possibile tra le persone.

  • Lo stazionamento di gruppi di norma va evitato.

4. Aule di lezione

  • Nelle aule dove è possibile rispettare la distanza di 1.5 m per persona (aule provviste di banchi monoposto, aule utilizzate durante i laboratori a classe dimezzata in cui gli allievi sono seduti uno per banco, aula 118 di arti visive), agli allievi è consentito il non utilizzo della mascherina. Nelle aule dove non è possibile rispettare la distanza di 1.5 m per persona, gli allievi devono usare la mascherina.

  • L’utilizzo delle mascherine da parte dei docenti nelle aule di lezione è generalmente facoltativo; diventa obbligatorio allorquando la situazione didattica non permette al docente di rispettare la distanza minima di 1.5 m dagli allievi.

  • L’orario scolastico è stato impostato secondo il concetto dell’“aula-classe”, per ridurre fortemente gli spostamenti degli studenti da una lezione all’altra e le operazioni di disinfezione dei banchi. Quando gli studenti entrano in un’aula diversa dalla propria, sotto la guida del docente, sono tenuti a disinfettare i banchi.

  • Le aule sono arieggiate regolarmente e sempre alla fine di ogni lezione.

  • È da prevedere un buon ricambio dell’aria nei locali: le aule sono arieggiate regolarmente e sempre alla fine di ogni lezione. Negli edifici Minergie o comunque dotati di un impianto di ventilazione meccanica non è necessario aprire le finestre per arieggiare, in quanto l’aria viziata è sostituita con quella esterna alcune decine di volte all’ora, a dipendenza della potenza dell’impianto. •

  • Al fine di minimizzare i flussi di persone, l’ora doppia di lezione non prevede pause, ma termina con 5’ di anticipo rispetto all’orario ufficiale indicato. Le ore singole rispettano l’orario normale.

INDICAZIONI SPECIALI PER MATERIA

Scienze sperimentali

Per le attività dei laboratori di scienze sperimentali, oltre alle misure di distanziamento sociale valide per tutte le altre lezioni e le misure di protezione specifiche di laboratorio adottate in condizioni ordinarie (utilizzo di camici, guanti, occhiali di protezione) valgono le seguenti indicazioni:

  • limitare al massimo la messa in comune di materiale strumentale tra gli studenti all’interno di una singola sessione di laboratorio;
  • da parte di docenti e studenti riporre particolare attenzione all’osservazione scrupolosa della raccomandazione di non portare le mani al naso o alla bocca, finché non sia stato possibile lavarle o disinfettarle, se si sono manipolati oggetti o materiali condivisi con altre persone;
  • al termine dell’attività lavare o disinfettare accuratamente la strumentazione utilizzata, secondo le indicazioni del docente;
  • ulteriori eventuali misure specifiche per le diverse materie o attività potranno essere definite dai singoli gruppi di materia.

Musica

Premessa

Le seguenti indicazioni sono state elaborate sulla base dei documenti:

  • Piano di protezione del Conservatorio della Svizzera italiana del 2 giugno 2020

  • Raccomandazioni dell’Unione Svizzera dei Cori per la ripresa parziale delle prove per i cori amatoriali durante l’epidemia di Coronavirus (versione del 28 maggio 2020)

  • Linee guida per l’Educazione musicale nelle scuole medie

Lezioni di musica

  • Considerato che l’utilizzo della mascherina non è proponibile, le attività di pratica vocale in aula sono da evitare. Se strettamente necessario, esse sono da svolgere all’aperto.

  • I docenti devono prediligere modalità d’insegnamento come ad esempio gli ascolti mirati, gli esercizi di analisi e commento oppure i lavori personali di approfondimento.

Attività corale e musica d’insieme

Le attività del coro sono possibili alle seguenti condizioni:

  • i membri del coro o i musicisti devono mantenere una distanza di 3 metri uno dall’altro;

  • tutti i membri del coro cantano nella stessa direzione e gli strumenti a fiato sono ivolti nella stessa direzione;

  • non è permesso cantare o suonare in movimento;

  • è necessario ventilare regolarmente le aule.

Educazione fisica

  • Negli spogliatoi va indossata la mascherina quando non può essere rispettata la distanza di 1.5 metri tra persone. Per quanto riguarda l’utilizzo delle docce, quando il distanziamento di 1.5 m non è garantito, i relativi spazi saranno utilizzati in due turni per ogni classe.

  • Esercizi o giochi che comportano il contatto fisico ripetuto tra gli allievi non sono consentiti.

  • Il materiale utilizzato per gli esercizi e i giochi deve essere pulito e se possibile disinfettato regolarmente prima dell’uso.

Attività di nuoto

Il nuoto in piscina può avere luogo alle seguenti condizioni:

  • per permettere il rispetto delle misure di protezione, le lezioni di nuoto possono essere svolte solo con una classe alla volta; 

  • durante le attività in acqua gli allievi devono rispettare la distanza di 1,5 metri, soprattutto durante le pause e i momenti di spiegazione o di introduzione delle attività;

  • il nuoto a 2 affiancati nella stessa corsia non è consentito.

Ulteriori eventuali misure specifiche per le diverse materie o attività saranno indicate dai docenti del rispettivo gruppo di materia.

5. Aula magna

  •  I posti a sedere sono disposti e occupati in modo da lasciare almeno un posto libero o rispettare una distanza equivalente tra due posti a sedere.

7. Biblioteca

È previsto un distanziamento per quanto riguarda i posti a sedere di 1.5 m tra persone: i posti a sedere sono disposti e occupati in modo da lasciare almeno un posto libero o rispettare una distanza equivalente tra due posti a sedere; alla biblioteca non possono sedere pertanto più di 41 persone contemporaneamente senza indossare la mascherina. Il bibliotecario è incaricato di far rispettare tale limite. Nel caso venga superata l’affluenza massima consentita, gli utenti devono indossare la mascherina.

8. Segreteria

L’accesso alla segreteria è consentito a due persone alla volta.

9. Mescita

  • Il flusso di persone circola in modo ordinato, consentendo la maggior distanza possibile tra le persone, secondo le indicazioni di entrata e uscita disposte in loco (una porta per la sola entrata e una porta per la sola uscita). Nei momenti di maggior afflusso (in particolare, prima dell’inizio delle lezioni del mattino, pausa delle 10 o a mezzogiorno), è obbligatorio per tutti gli utenti l’uso della mascherina.

  • I posti a sedere sono predisposti secondo il distanziamento di 1.5 m fra persone.

10. Ristorante scolastico

  • Esiste un piano di protezione specifico a cura dell’Ufficio della refezione e dei trasporti scolastici (pubblicato sul sito www.liceolugano.ch).
  • Seguiranno indicazioni precise in merito.

 

1. Qualora questo sintomo fosse riconducibile a problemi di salute particolari conosciuti (ad esempio allergie o asma), è responsabilità dell’autorità parentale per i minorenni e della persona stessa maggiorenne/adulta valutare con il medico curante se è opportuno o meno restare a casa.

Letto 1182 volte

IL LICEO CANTONALE DI LUGANO 1

Il Liceo cantonale di Lugano 1 è nato come unico liceo del Canton Ticino nell'anno scolastico 1852-1853.  Nei suoi primi anni di vita il liceo contava dai 20 ai 30 studenti. Attualmente nel Canton Ticino esistono 6 istituti di studi superiori. 
Oggi, il solo Liceo cantonale di Lugano 1 conta 50 classi e più di mille studenti.


Indirizzo

Liceo cantonale di Lugano 1
Viale Carlo Cattaneo 4
6900 Lugano
tel. +4191 815 47 11
www.liceolugano.ch

© 2020 LICEO CANTONALE DI LUGANO 1
VIALE CARLO CATTANEO 4 - 6900 LUGANO